Nella pagina download, per ciascuno dei nostri prodotti, è possibile scaricare il manuale utente, si consiglia la lettura dei manuali prima dell’utilizzo dei nostri prodotti. All’interno di questa pagina è possibile trovare una risposta più dettagliata al alcune domande comuni, la pagina verrà arricchita man mano che verranno identificate nuove domande frequenti.
In generale, per l’installazione e la configurazione, si consiglia di rivolgersi sempre a persone esperte.

Chrome Lite/Plus/Pro/Pro2

Il Chrome replica tutte le funzioni del cruscotto originale per un utilizzo in pista. E’ quindi NECESSARIO rimuovere il cruscotto originale installando il Chrome.

Tutti i nostri prodotti sono pensati per un uso esclusivo in pista. Il Chrome non è omologato per l’utilizzo stradale. Ancora più importante: sul molte moto moderne è il cruscotto originale a comandare i fari, le frecce o il clacson. Il Chrome non supporta queste funzioni.

Tramite il nostro cablaggio sensori è possibile collegare in maniera plug&play diversi sensori. Una configurazione standard degli ingressi analogici del Chrome potrebbe essere:

  • ANALOG1: TPS
  • ANALOG2: Forcella
  • ANALOG3: Mono
  • ANALOG4: Pressione freno
  • ANALOG5: Lambda
  • ANALOG6:
  • ANALOG7: APS
  • ANALOG8: TC

TPS, e APS vengono letti normalmente da Can Bus se la moto è dotata di can bus o semplicemente collegando l’ingresso analogico direttamente al sensore originale della moto nel caso di moto analogiche. Non è quindi normalmente necessario un connettore per sensori esterni. L’intervento TC, quando presente, viene letto sempre tramite Can Bus. Forcella, Mono e sensore della pressione freno richiedono una connessione plug&play ai rispettivi sensori. Nel caso della lettura della sonda lambda questa può essere interna (nel caso di Chrome plus e Pro) o esterna, in quest’ultimo caso è necessaria una connessione plug&play.

Date queste premesse il nostro cablaggio sensori dispone di ingressi per ANALOG2, ANALOG3, ANALAG4, ANALOG5, ANALOG6 e Velocità anteriore (quella posteriore viene letta insieme agli RPM dalla connessione principale).

Qualora la velocità anteriore fosse letta dalla linea Can Bus o la Lambda fosse letta internamente è possibile riutilizzare i connettori del cablaggio semplicemente spostando il pin di connessione su di un altro ingresso. La piedinatura del connettore è presente sul manuale del chrome mentre a questi link è possibile trovare un application note su come rimuovere i pin dal connettore.

 

Application note Multilock: Chrome Lite/Plus/Pro

Application note Molex: Chrome Pro2

No. Il collegamento USB del chrome è in modalità master. Collegando il Chrome al PC tramite un comune cavo si rischia di danneggiare la porta USB del PC o del Chrome stesso. Solo il Chrome Pro2 può essere collegato direttamente al PC ma tramite uno speciale cavo dotato di doppio convertitore FTDI.

In generale il Chrome è sempre riparabile ed anche nel peggiore dei casi il costo è normalmente inferiore alla sostituzione. La riparazione più comune è quella relativa alla sostituzione del display a causa di una caduta. In questo caso viene sostituito sia il display che il vetro protettivo (sono incollati) e il costo è di 95.00+IVA.
Non vengono effettuate riparazioni o verifiche sui cablaggi, il costo della lavorazione sarebbe infatti superiore al costo del cablaggio stesso.

E’ possibile distinguere i vari Chrome osservandone il retro. Il Pro2 presenta un connettore completamente diverso ed è quindi di facile identificazione. Il Pro sul retro ha sia il connettore SMA di connessione dell’antenna per i sensori TPMS sia il connettore Binder di ingresso video. Il Plus ha solo il connettore Binder di ingresso video mentre il Lite ha un tappo di plastica invece del connettore Binder. Se il retro è diverso da quelli nelle foto e non è presente il tappo di plastica in corrispondenza della sede del connettore video allora è un Chrome di prima generazione.

Lite

Plus

Pro

Pro2

Sensori

Sfortunatamente non esguiamo riparazioni su sensori danneggiati. Gli unici ricambi disponibili sono:
– connettore molex (per tutti i sensori)
– pop joint (per i potenziometri)
– bretella di interfaccia Molex-AMP (per il sensore di pressione)

TPMS

NO. Ciascun sensore ha un’elettronica accordata sulla lunghezza dell’antenna. Ridurre la lunghezza dell’antenna potrebbe rendere il sensore inutilizzabile. Nel 2020 le antenne dei nostri sensori sono state portate da 8cm a 4cm grazie ad un ridisegno dell’elettronica interna.

DataLog-PRO

Il DataLog-PRO ricevi i comandi dal cavo USB connesso al PC ma allo stesso tempo deve poter accedere ad una chiavetta di memoria USB. Per farlo è necessario connettere al DataLog-PRO (NON AL PC) un Hub Usb 2.0 così da permettere al DataLog-PRO di vedere contemporaneamente sia la chiavetta che il cavo di comunicazione (come in foto).